Ecco le immagini di Loris Cantier

Aldo Moro Paluzza: Dimitra Theocharis dà il cambio a Nicolò Francescatto.
Staffetta di Grions del Torre: Linda in prima frazione.
Trieste Atletica quinta e premiata dal Presidente della Libertas regionale Bernardino Ceccarelli: da sx Elisabetta Giacomelli, Elia Bugatto, Marco Terlicher e Daniele Torrico.
La Gemonatletica si conferma squadra di livello: terza con Eleonora Polo, Francesco Nardone, Giulio Simonetti e Guido Londero.
Partenza Gir di Tarnot giovanile.
Il vincitore del Gir di Tarnot Fabio Soldati seguito da Emanuele Brugnizza.

Seconda l'Aldo Moro Paluzza

Targa Massimo Brisinello

all'Atletica Brugnera

 

Il sindaco di Povoletto Andrea Romito con il Direttore del CrediFriuli Paolo Dallagnese premiano la Carniatletica Tolmezzo.

L'Atletica Brugnera Friulintagli vince anche l'edizione 2014

L'atleta della Libertas Grions e Remanzacco Nicola Compagnon
Partenza prima frazione femminile
65 squadre al via della ventesima edizione della staffetta.
Da sx: Beatrice Fabiani, Giulia Trombetta, Dimitra Theocharis (seminascosta), Marta Santamaria ed Elisabetta Giacomelli.
I vincitori (Atletica Brugnera Friulintagli) della Targa Massimo Brisinello premiati dall'Onorevole Compagnon e dai genitori di Massimo, Brigida e Adriano
Atletica Brugnera Friulintagli: vittoria anche quest'anno dopo la prima del 2013: da sinistra Eyob Faniel Ghebrehiwet, Steve Bibalo, Mohamed Zahidi e Marta Santamaria
Da sx Riccardo Sterni, Dimitra Theocharis e Gian Luca Nazzi (manca Nicolò Francescatto) secondi classificati con l'Aldo Moro Paluzza.
Marta Santamaria fa partire Mohamed Zahidi (Brugnera Friulintagli)

La XX edizione della staffetta

La Staffetta Trofeo Eurolls - Fieste de blave di Grions del Torre si è consumata nel pomeriggio di sabato 25 ottobre con 65 squadre al via per difendere i colori dei rispettivi gruppi sportivi. Giunta alla 20ma edizione, la staffetta organizzata dalla Libertas Grions e Remanzacco e dall’Associazione Giusto Caenazzo con il patrocinio del Comune di Povoletto concludeva la serie programmata di iniziative e proposte della locale sagra del mais e, fatto rarissimo nella sua storia, ha goduto di uno splendido pomeriggio di tiepido sole con qualche folata di vento.  Hanno aperto le ostilità gli alunni delle scuole medie, che hanno disputato il Gir di tarnot sulla distanza di 1 km. Una corsa vecchia di 26 anni, nata dunque prima della staffetta sotto l’egida del Csi e del suo ideatore Mario Sopracase da Ovaro, maestro di scuola carnica che al settore giovanile ha sempre rivolto le sue più convinte attenzioni. Il Gir di Tarnot di oggi non ha sostanzialmente perduto quelle caratteristiche che sono alla base dello sport dilettantistico ma rievoca negli sportivi locali le antiche sfide podistiche dei primi anni ’60 quando le strade erano ancora bianche e i ragazzi del paese si confrontavano dopo il vespero domenicale durante i festeggiamenti di Sant’Antonio. Ma la frazione di Grions del Torre nello sport ha un passato luminoso che non è soltanto podistico. Prima di questo c’erano la squadra di calcio e quella di pallavolo dell’Audace a tenere alto il proprio vessillo.

Il Gir di tarnot maschile ha portato al successo Fabio Soldati, secondo e terzo posto per i fratelli Brugnizza, Emanuele e Lorenzo. Tra le ragazze invece la più veloce è stata Aurora Comis, che con un finale bruciante ha preceduto Chiara Mlinz; al terzo posto Sofia Candotti.

La staffetta è stata vinta dall'Atletica Brugnera Friulintagli che ha preceduto l'Aldo Moro Paluzza e la Gemonatetica.

Matteo Spanu della Polisportiva Tricesimo